Chi sono - La casa in legno Passiva fra minimalismo e tradizione - www.francescodepoi.co.uk - mail: info@francescodepoi.co.uk

La Casa in legno, mimalismo e tradizione.
La casa in legno - Soddisfa le più esigenti ambizioni abitative
Vai ai contenuti

Chi sono

Chi sono
Ottobre 1972 - Dicembre 2018
  • Francesco-De-Poi - architetto - (Italy)

Nato nel 52, si laurea nel 1977 in architettura all’IUAV di Venezia con il prof. Carlo Scarpa frequentandolo fra il 74/77.
Nel 78 si trasferisce da Venezia a Treviso dove inizia ad insegnare; poi sarà titolare della cattedra di Costruzioni fino al 97.
Lasciato l’insegnamento - amante dei viaggi - negli anni asseconda l’innata passione progettuale sperimentale per proporsi anche in situazioni particolari, quali i progetti per i ponti strallati del Rudavoi (BL) 1999, Figline Valdarno (FI) 2012 e ora, nel prototipo della Casa in legno unifamiliare a basso consumo energetico.

Nella consapevolezza ha conservato l’antico amore per il bello.

  • La genesi:
Il gioco dei volumi sotto la luce :
La proposta, contrappone un’esaltazione della modernità in un ambiente storico di un sistema conventuale che inizia la sua costruzione nel 1346, la prosegue fra il 1500 e i primi decenni del 1600 (...) Omissis. (Gennaio 1974 - Agosto 2007)


  • Ricerca

Gennaio 1978 - Dicembre 2014

I miei progetti 1978-2012 (14+1 esempi): l'esperienza degli archetipi.
A discordanza dell'edilizia che può sparire, al contrario, l'architettura punta a conservarsi nel tempo.

  • Lo scopo culturale dell'architetto : creare luoghi significativi

Le parti che costituiscono questo sito, hanno nell'ordine, la partecipazione a diversi concorsi di progettazione , esperienze di natura professionale e l’occasione per una riflessione. Alcuni progetti sono connessi con il passaggio dalla giovinezza, al periodo consapevole dell’età matura. I disegni qui illustrati sono un momento di questo lungo processo, il principio della formazione. L’architettura è frammento dell’idea. Lo scopo culturale dell'architetto: il progetto come fine con l'obiettivo di creare luoghi significativi per l'uomo.


  • Il Museo di Treviso.
Il gioco dei volumi sotto la luce:una proposta 2007 dalle radici antiche.

Torna ai contenuti